Risposta alle dichiarazioni del Vicesindaco De Luca sul patrocinio negato

Da , 10 maggio 2016 16:36

Gpo & Lgbte Treviso

Leggiamo con stupore la risposta data dal sindaco De Luca sulle pagine de “La Tribuna” al nostro articolo “Orgoglio e pregiudizio. Il patrocinio negato”, pubblicato nell’ultimo numero de “Lo Strillone”, nel quale abbiamo denunciato la mancata concessione del patrocinio del comune di Oderzo ad un’iniziativa culturale riguardante il tema dell’omosessualità.
L’incontro prevedeva l’intervento di professionisti (la psicologa e psicoterapeuta Marina Marzari e l’avvocato Michela Nieri) e non avrebbe trattato argomenti da campagna elettorale.
Tuttavia il comune ha deciso di non appoggiare l’incontro, negando il patrocinio e giustificandosi con lo spauracchio della presenza, all’interno dell’associazione Giovani per Oderzo, di candidati consiglieri alle prossime elezioni comunali (e non nelle liste dell’attuale maggioranza). Una scusa tanto banale quanto poco credibile, a nostro parere, per due motivi: in primis il sindaco De Luca nella sua risposta non ha tenuto conto delle tempistiche con cui si sono svolti i fatti. La nostra richiesta di patrocinio risale infatti al 30 marzo, la seduta di Giunta che ha deliberato il rifiuto si è svolta l’11 aprile mentre le liste ufficiali dei candidati consiglieri comunali sono state presentate il 6 maggio e sono diventate di dominio pubblico solo i giorni successivi attraverso gli articoli pubblicati sulla stampa locale. Quindi, se il tema fosse stato caro all’amministrazione, la serata avrebbe potuto svolgersi nel più rigido rispetto dei tempi della campagna elettorale.
Seconda motivazione per cui non riteniamo accettabile la risposta di De Luca è che, come abbiamo specificato in un altro articolo: “Elezioni amministrative: il nostro punto di vista”, pubblicato anch’esso nell’ultimo numero de “Lo Strillone”, l’impegno di singoli membri dell’associazione alle prossime elezioni non comporta il coinvolgimento dell’intera associazione. L’iniziativa sull’omosessualità è nata dal desiderio di alcuni membri dell’associazione di portare in città un dibattito costruttivo su un tema poco trattato e, visto l’avvicinarsi delle elezioni, la conduzione della serata sarebbe ovviamente stata affidata ai membri dell’associazione non impegnati nella campagna elettorale, con una sensibilità ben diversa da quella dimostrata dall’amministrazione uscente che ha consentito ai suoi candidati, compreso il candidato sindaco, di distribuire in Piazza Grande fiori acquistati con fondi comunali, in un banchetto da cui torreggiava lo stemma stesso della città.

Elezioni amministrative: il nostro punto di vista

Da , 9 maggio 2016 08:40

Elezioni per il Comune di OderzoA un mese circa dalle elezioni amministrative, il panorama politico è ormai delineato e i candidati sindaco entrano nel vivo della campagna elettorale.

La nostra associazione ha sempre portato avanti istanze precise e concrete, soprattutto riferite al mondo giovanile, confrontandosi con le passate amministrazioni e le istituzioni del territorio e continuerà a impegnarsi anche nei prossimi anni per favorire la realizzazione di progetti culturali e stimolare l’ingresso di giovani nella gestione pubblica della nostra città. Continua la lettura 'Elezioni amministrative: il nostro punto di vista'»

è25 2016 – Festa Nazionale della Liberazione – Oderzo

Da , 16 aprile 2016 10:30

Festa della Liberazione

è25 2016 – 22 e 25 aprile 2016 – Oderzo

I Giovani per Oderzo e la Sezione ANPI Pietro e Dina Dal Pozzo di Oderzo organizzano l’edizione 2016 di èVentiCinque per celebrare la Festa Nazionale della Liberazione.

22 aprile 2016 – 20.45 – Cinema Turroni di Oderzo
Tutte le anime del mio corpo
Presentazione del libro con Lorena Fornasir (figlia dell’autrice) e Gian Andrea Franchi (autore della prefazione).
Da http://www.iacobellieditore.it/catalogo/tutte-anime-mio-corpo/:
“Friuli 1943-1945: una giovane donna, Maria Antonietta Moro, entra nella Resistenza e partecipa prima alle attività dei gruppi antifascisti jugoslavi nel goriziano e poi a quelle italiane. Durante i lunghi mesi prima della fine della guerra, costretta a nascondersi, scrive un diario di cui nessuno finora conosceva l’esistenza. Il documento è stato ritrovato dalla figlia, Lorena Fornasir, solo dopo la morte della madre nel 2009. Accompagnano il diario alcune lettere scambiate dall’autrice con il comandante partigiano Ardito Fornasir, “Ario”, medaglia d’argento della Resistenza, che dopo la fine della guerra diverrà suo marito. Sono lettere in cui motivi personali, politici e militari si intrecciano in una sintesi efficace. Nel volume, i contributi della storica Anna Di Gianantonio e della poeta e letterata Gabriella Musetti, consentono un inquadramento storico e letterario.”
Ingresso libero.

25 aprile 2016 – 11.30 – Piazzale Europa, Oderzo
Presso il Monumento alla Resistenza in Piazzale Europa deposizione della corona e partecipazione alla manifestazione ufficiale, a seguire deposizione della corona al Monumento a Girardini e Tonello.

FB: https://www.facebook.com/events/481197242091368/

https://www.facebook.com/giovaniperoderzo/
https://www.facebook.com/anpioderzo

Damo candidata: alle sindacarie vince chi arriva terzo!

Da , 7 marzo 2016 11:34

podio3

Resterà ben impressa nella mente degli opitergini la brutta figura che i gruppi civici di maggioranza in Consiglio Comunale hanno fatto nella scelta del proprio candidato Sindaco alle prossime elezioni di primavera. Prima l’annuncio di voler lasciar decidere il candidato Sindaco agli opitergini e poi la marcia indietro e la candidatura imposta dall’alto, giustificando il tutto con il fatto che i cittadini avrebbero solo dovuto ridurre la rosa dei candidati. Continua la lettura 'Damo candidata: alle sindacarie vince chi arriva terzo!'»

Parliamo di legalità!

Da , 7 marzo 2016 11:31

Legalità

In questa edizione de Lo Strillone ospitiamo un articolo di Fucina n. 4, che descrive un’iniziativa comune organizzata per il prossimo 21 marzo

Lo scorso 17 febbraio noi ragazzi dell’Associazione Culturale Fucina n. 4 abbiamo organizzato un incontro pubblico a Motta di Livenza con Gherardo Colombo, ex magistrato noto per il suo coinvolgimento in storiche indagini come quella sulla loggia massonica P2 e Mani Pulite. Continua la lettura 'Parliamo di legalità!'»

Comunicato Stampa

Da , 27 novembre 2015 18:58

Pubblichiamo il comunicato inviato ieri alla stampa locale in merito alla discussione sul tema dei migranti alle caserme Zanusso e alla marcia organizzata dalla maggioranza che sostiene l’amministrazione opitergina. È stato sottoscritto da noi GpO e da molte associazioni e cittadini dell’opitergino-mottense.

 

Le liste civiche di maggioranza opitergine hanno organizzato per sabato 28 novembre una manifestazione-corteo contro la creazione di un hub per l’accoglienza di migranti richiedenti asilo presso la struttura dell’ex caserma Zanusso. Continua la lettura 'Comunicato Stampa'»

Cinque domande sull’illuminazione pubblica

Da , 10 dicembre 2014 09:59

Le 5 DOMANDE che rivolgiamo direttamente al Sindaco Pietro Dalla Libera:

1) Quanto risparmierà esattamente ogni cittadino di Oderzo grazie allo spegnimento dei lampioni che la sua Amministrazione sta portando avanti? E quanto sará il risparmio totale per ogni anno?

2) Chi beneficerà di questo risparmio su TASI e IMU, che secondo lei si dovrebbe ottenere spegnendo i lampioni? Non è forse vero che, per la prima casa, vi è giá esenzione dall’IMU, mentre la TASI a Oderzo è al 2,5 per mille, cioè il massimo?
Quali sono le aliquote IMU e TASI sugli immobili considerati di lusso? Anche per abbassare le tasse su questi ultimi vengono spenti i lampioni?

3) Perchè invece di spegnere i lampioni per risparmiare, non ha sostituito i vecchi lampioni con tecnologie a LED che permettono risparmi molto consistenti, come giá da anni le abbiamo suggerito tramite “lo Strillone”?

4) Perchè continua a sostenere che i lampioni vecchi a Oderzo vengono sostituiti con lampade a LED, quando questo è avvenuto solo in alcune vie? In diverse zone sono state installate negli ultimi mesi lampade al sodio, che portano vantaggi inferiori rispetto alle lampade a LED.

5) Visto anche il recente aumento dei furti in abitazione anche a Oderzo, cosa intende fare il Comune per la sicurezza degli opitergini, dato che i lampioni continuano a venire spenti e a volte restano al buio intere vie o zone di Oderzo?

 

Leggi i nostri articoli sulla questione lampioni e illuminazione pubblica!

Lampioni: vogliamo vederci chiaro!

Anche Milano passa ai led. Proposte per una migliore illuminazione pubblica

Oderzo lasciata al buio dall’amministrazione

La fine della crisi passa anche attraverso i nostri lampioni

A proposito di inquinamento luminoso

 

Img_2

Sulla nostra pagina Facebook :

Sulla stampa:

PUNTO DI FUGA – Prospettive di migranti attraverso l’Italia – Cineforum

Da , 13 novembre 2014 10:31
ODERZO – 27 novembre e 11 dicembre – Cinema Turroni

PUNTO DI FUGA – Prospettive di migranti attraverso l’Italia

Troppo spesso il tema dell’immigrazione è trattato con superficialità. Cifre e luoghi comuni si incrociano e si esauriscono in sterili slogan propagandistici.
Si dimenticano le storie di uomini spesso in fuga da guerre e persecuzioni, i volti di persone che sognano e sperano, come tutti, di avere una vita “normale” e che sono costretti a cercarla fuori dal loro paese.
L’idea del cineforum nasce proprio dall’esigenza di ripartire da queste storie e sviluppare un dibattito costruttivo alla luce di queste esperienze.
Scopriremo che per molti l’Italia è una Terra di transito ma che questo passaggio è ostacolato dalla legislazione europea. C’è chi rimane intrappolato in Italia e chi, scegliendo la via della disobbedienza civile, inscena un finto matrimonio per superare le frontiere dichiarando “Io sto con la sposa“.
Il 27 novembre avremo l’occasione di sviluppare ampiamente il tema grazie alla presenza di Paolo Martino, che oltre a presentarci il suo documentario metterà a disposizione la sua esperienza. Laureato in Relazioni Internazionali, pluripremiato reporter e regista, da anni frequenta e racconta il Medio Oriente, segue le storie dei rifugiati e collabora con l’UNHCR.
L’11 dicembre sarà la volta di Io sto con la sposa, scommessa vincente di 3 registi, 5 migranti e 2617 produttori dal basso tra cui anche la nostra associazione.
Promosso dalla rete, proiettato alla Mostra del Cinema di Venezia, avremo anche noi l’occasione di vedere e commentare il documentario che con la sua audacia ha superato le frontiere dell’indifferenza.
Evento Facebook della rassegna: https://www.facebook.com/events/753817834691496
Prima serata:https://www.facebook.com/events/1497823383825606
Seconda serata: https://www.facebook.com/events/865159810172816
 
Terra di Transito
di Paolo Martino
transito transito reg
Sinossi
Come migliaia di suoi coetanei in fuga dalla guerra, Rahell ha intrapreso un duro viaggio dal Medio Oriente all’Europa senza visti né passaporto, tentando di congiungersi a un ramo della famiglia che vive da anni in Svezia. Sbarcato in Italia però, ha scoperto che a dividerlo dalla sua meta c’è il regolamento di Dublino, la norma che impone ai rifugiati di risiedere nel primo Paese d’ingresso in Unione europea. Anche se per Rahell l’Italia non è altro che una Terra di Transito.
Facebook
 
Io sto con la sposa
di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry.
io sto sposa
Sinossi
Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un’Europa sconosciuta. Un’Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell’incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.
Trailer
Sito
Facebook

https://www.facebook.com/pages/IO-STO-CON-LA-SPOSA/614167855342727?ref=ts&fref=ts

Rovinato il parco delle piscine

Da , 31 luglio 2014 09:37

Il mese di agosto solitamente non esce lo Strillone, ma due parole a questo scempio dobbiamo dedicarle.

Nelle foto potete vedere come il parco delle piscine (via Pontremoli) sia stato ridotto per avervi collocate le giostre per le Fiere della Maddalena. Un disastro. Tanto tempo per ottenere un bel manto erboso, soldi spesi per mantenerlo in ordine e tutto quel che resta sono fango, buche e solchi di ruote di camion. Tanto impegno per renderlo un luogo vivo, di aggregazione dove svolgere manifestazioni come anche il nostro Festival del Bene Comune. Per abbellirlo, come stanno facendo i ragazzi di Kantiere Misto con i graffiti sul Palazzetto dello sport. Invece alla fine, per la disattenzione dell’Amministrazione Comunale ci ritroviamo con il parco in queste condizioni indecenti.

Dopo le tante parole che abbiamo speso su quanto le aree verdi, i parchi siano essenziali nelle città; dopo aver dedicato proprio quest’anno il festival all’importanza della tutela del paesaggio, vogliamo sperare che si faccia di tutto affinchè torni al più presto ancor più bello di prima.

 

IMG-20140730-WA0001 IMG-20140730-WA0004 IMG-20140730-WA0003 IMG-20140730-WA0002

Grazie a tutti!

Da , 9 luglio 2014 13:33

Img_2Siamo a più di una settimana dalla fine dell’edizione 2014 del Festival del Bene Comune. Un evento unico ad Oderzo che quest’anno ha visto due fantastiche serate, con delle meravigliose persone, musicisti, associazioni, ballerini! Siamo entusiasti degli scambi di idee e dei confronti che ci sono stati nei momenti dedicati alla riflessione sul paesaggio come bene comune, della musica che abbiamo ascoltato, siamo contenti che siate venuti così in tanti! Continua la lettura 'Grazie a tutti!'»

Panorama Theme by Themocracy