Homo homini Lupi

Da e , 17 aprile 2015 08:08

Img_1La connessione tra la nostra parafrasi dell’antica espressione «homo homini lupus», descrizione dell’animo umano sopraffatto dall’egoismo e dall’istinto di sopravvivenza, e la cronaca politica italiana è, di questi ultimi giorni, molto semplice da cogliere. Ci riferiamo infatti al recente caso che ha visto protagonista il ministro Maurizio Lupi. L’esponente del Nuovo Centro Destra, al comando del dicastero alle infrastrutture e trasporti, è stato  coinvolto nell’inchiesta denominata “Sistema” che ha come oggetto la concessione degli appalti relativi alle Grandi Opere italiane: dall’Expo 2015 al terminal portuale di Olbia. Pur non essendo direttamente indagato, lo scandalo del coinvolgimento ha portato il ministro a rassegnare le dimissioni. Continua la lettura 'Homo homini Lupi'»

Un silenzio colpevole

Da e , 9 febbraio 2015 17:21

Img_3Dal 3 gennaio 2015 in Nigeria, per cinque giorni consecutivi, si è compiuto uno dei più sanguinosi massacri di sempre. Secondo un rapporto di Amnesty International, il gruppo islamista Boko haram ha ucciso più di duemila abitanti di Baga, cittadina situata nel nord est del paese. I terroristi, per giorni, hanno commesso violenze di ogni genere, messo in fuga i soldati dell’esercito regolare, devastato case, scuole e cliniche della città e dei villaggi circostanti. La conquista della zona attorno a Baga rappresenta per i ribelli di Boko haram un avamposto strategico di notevole rilievo, visto che da quella posizione sono più accessibili anche le altre roccaforti del gruppo terroristico. Continua la lettura 'Un silenzio colpevole'»

“Io Segnalo” un anno dopo

Img_2A un anno dal lancio della piattaforma “Io SegnalOderzo” sul nostro sito www.giovaniperoderzo.it, sono state raccolte circa una ventina di segnalazioni di problemi presenti nella nostra cittadina. Dunque, cosa è cambiato nel corso di quest’anno e cosa invece è rimasto immutato? In questo articolo affrontiamo soprattutto l’argomento della viabilità: l’inverno particolarmente piovoso ha fatto emergere i non pochi problemi della rete stradale. Sono molte le segnalazioni dedicate proprio alle difficoltà degli autisti nel percorrere tratti asfaltati completamente allagati. Uno dei primi che salta all’occhio percorrendo le vie del centro è quello delle buche che si creano ogni volta che si verificano forti precipitazioni. Le difficoltà non riguardano solo chi viaggia in automobile, anzi, coinvolgono soprattutto coloro che decidono di muoversi in bicicletta. Continua la lettura '“Io Segnalo” un anno dopo'»

Niente di nuovo sul fronte padano

kyengeGli attacchi a Cécile Kyenge continuano inesorabili. A detta di Aurora Lussana, la pubblicazione dell’agenda pubblica del Ministro per l’Integrazione su La Padania sarebbe  una “trappola per gli indignati di professione”.

Strategia editoriale quella della direttrice del quotidiano della Lega Nord, che a partire dal 14 gennaio ha dedicato al Ministro una vera e propria rubrica, denominata “Qui Kyenge”. «Contro il quotidiano […] hanno annunciato persino di rivolgersi alle Nazioni Unite. […] al momento i caschi blu non sono ancora arrivati. […] Le anime belle della sinistra si eccitano a immaginare i leghisti a caccia di immigrati».

Continua la lettura 'Niente di nuovo sul fronte padano'»

Slot machine: giocata perdente!

Img_4Durante la settimana di Natale abbiamo assistito all’ennesima figuraccia all’italiana o, per meglio dire, alla “sinistra italiana”. Il Senato ha approvato un emendamento, parte del ddl così detto “salva Roma” (boh), che priva le Regioni e i Comuni che si battono contro il gioco d’azzardo dei fondi per l’anno a venire. Continua la lettura 'Slot machine: giocata perdente!'»

Progress, nessuno deve essere lasciato indietro

Da , e , 10 dicembre 2013 19:10

img_3Il cinque novembre scorso Bill de Blasio è stato eletto nuovo sindaco di New York, il primo democratico dopo vent’anni di amministrazione repubblicana. I giornali italiani hanno dato ampio risalto alla notizia, e non poteva essere diversamente visto che si parla della vita politica della Grande Mela.

Tuttavia è stata posta maggiore attenzione alle note di colore, in particolar modo all’italianità del neo eletto e alle peculiarità della sua famiglia, piuttosto che alle ragioni della vittoria. Ragioni che si possono trovare nelle proposte elettorali promosse da de Blasio, efficacemente sintetizzate nello slogan “la gente di New York crede a grandi idee”.

Continua la lettura 'Progress, nessuno deve essere lasciato indietro'»

Ufficio complicazioni affari semplici

Il volantino di Oderzo Si Muove

Il volantino di Oderzo Si Muove

Il portafoglio del pendolare della tratta Treviso – Portogruaro si fa sempre più pesante: il biglietto del treno, il biglietto elettronico della corriera e la sua ricevuta (Mom) devono essere sempre presenti, sennò resta a piedi. Continua la lettura 'Ufficio complicazioni affari semplici'»

Vecchie storie, nuovi problemi

Una delegazione di GpO e ANPI di Motta di Livenza a Revine Lago

Una delegazione di GpO e ANPI di Motta di Livenza a Revine Lago

Lo scorso 12 ottobre l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI) ha organizzato una manifestazione a carattere regionale nel comune di Revine Lago in segno di protesta nei confronti del raduno di Casa Pound svoltosi un mese prima nella stessa località. Continua la lettura 'Vecchie storie, nuovi problemi'»

Difendiamo e promuoviamo la Costituzione

Img_2Tutti in piazza a Roma il 12 Ottobre. E’ quanto hanno deciso di proporre cinque firmatari di un appello per l’attuazione e la difesa della Costituzione. I loro nomi rispondono a quelli di Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, Don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione Libera, Gustavo Zagrebelsky, Lorenza Carlassare e Stefano Rodotà, insigni giuristi. Il titolo del testo è “La via maestra” e chiama tutti i cittadini ad uno sforzo per promuovere e ribadire i valori contenuti nella Carta costituzionale, messi spesso in discussione negli ultimi anni da più parti, nel tentativo di svuotarli di significato. Continua la lettura 'Difendiamo e promuoviamo la Costituzione'»

Soli in casa propria

Img_3Dopo la nomina di Cécile Kyenge a ministro per l’integrazione, primo ministro nero della Repubblica Italiana, ci si è subito impegnati a discutere della sua storia, del numero di fratelli e sorelle e di quante mogli avesse il padre.  Accanto a queste discussioni di “primaria importanza”, nei media si comincia finalmente a trattare del lavoro di ministro della Kyenge, portando all’attenzione un tema importante finora taciuto o accantonato: si è iniziato a discutere delle modalità attraverso cui bambini e ragazzi nati in Italia da genitori immigrati possano acquisire Continua la lettura 'Soli in casa propria'»

Panorama Theme by Themocracy