TRATTAtive in corso

Da e , 4 febbraio 2014 18:29

treno-regionaleIl dibattito infuocato sul presente e il destino della nostra tratta ferroviaria, per quanto riguarda l’orario cadenzato e lo stato dei servizi, il giorno 27 gennaio ha avuto importanti sviluppi a cui ci sembra giusto dare rilevanza.

I rappresentanti del nostro Comune, di Motta di Livenza, Ponte di Piave e San Biagio di Callalta hanno incontrato l’assessore Chisso e i responsabili di Trenitalia per ridiscutere e pianificare modifiche all’orario, ascoltando in primis le esigenze dei maltrattati pendolari. Continua la lettura 'TRATTAtive in corso'»

Intese da Italicum

Riforma elettorale: Renzi tenta l?intesa con Berlusconi“La nuova legge elettorale deve essere condivisa con una maggioranza che sia la più ampia possibile”. Così ripetono ormai da parecchio i nostri politici e da ultimo anche il segretario del PD, Renzi, che al riguardo ha voluto pigiare il piede sull’acceleratore per avere subito tra le mani un risultato concreto da rivendicare o una scusa per far cadere il Governo.
Lo capiamo anche da soli e senza difficoltà che per fare le regole del gioco è auspicabile mettersi d’accordo con tutto il Parlamento ma non siamo riusciti a spiegarci, invece, il resto. Continua la lettura 'Intese da Italicum'»

Niente di nuovo sul fronte padano

kyengeGli attacchi a Cécile Kyenge continuano inesorabili. A detta di Aurora Lussana, la pubblicazione dell’agenda pubblica del Ministro per l’Integrazione su La Padania sarebbe  una “trappola per gli indignati di professione”.

Strategia editoriale quella della direttrice del quotidiano della Lega Nord, che a partire dal 14 gennaio ha dedicato al Ministro una vera e propria rubrica, denominata “Qui Kyenge”. «Contro il quotidiano […] hanno annunciato persino di rivolgersi alle Nazioni Unite. […] al momento i caschi blu non sono ancora arrivati. […] Le anime belle della sinistra si eccitano a immaginare i leghisti a caccia di immigrati».

Continua la lettura 'Niente di nuovo sul fronte padano'»

LiaPiave addio?

Da e , 4 febbraio 2014 18:28

LIAPIAVELo scorso fine settimana nei comuni di Ormelle e San Polo si è svolto un referendum consultivo sulla proposta avanzata dai rispettivi sindaci di fondere le due cittadine in un unico ente denominato LiaPiave. Da anni ormai si parla della possibilità di ridurre i costi della politica e della gestione del territorio attraverso lo strumento della fusione che permette di razionalizzare le spese soprattutto nei comuni dove, viste le scarse dimensioni, si fatica a sostenere tutti gli oneri che un’amministrazione comporta.

Purtroppo l’esito del referendum, a cui hanno partecipato poco meno della metà degli aventi diritto, ha sancito la vittoria schiacciante del No, con un risultato superiore al 70%.

Probabilmente ha pesato sul risultato la fretta, che ha portato al referendum senza che i cittadini avessero il tempo di comprendere le ragioni e le opportunità della fusione e sciogliere i loro dubbi. Continua la lettura 'LiaPiave addio?'»

Panorama Theme by Themocracy