Vi aspettiamo al Festival!

Da , 25 giugno 2015 08:39
Un grazie caloroso ai relatori e al pubblico della conferenza di ieri sera!

FBC_2015_lq

Il Festival continua con due imperdibili serate di musica, divertimento e buon cibo!!

Vi aspettiamo al Parco di Via Città di Pontremoli (Palazzetto, piscine) di Oderzo!

https://www.facebook.com/events/1588276631446119/

26 GIUGNO
Parco delle Piscine, via Città di Pontremoli
19.00 Apertura STAND ENOGASTRONOMICO – panini, salsicce, porchetta,
piatti vegetariani, birra, bibite, dolci e chi più ne ha più ne metta

21.00 NESJO North East Ska Jazz Orchestra LIVE + Marco Furio Forieri
Grande live della NESJO accompagnata da Furio!! Imperdibile!!

27 GIUGNO
Parco delle Piscine, via Città di Pontremoli
17.00 Apertura STAND ENOGASTRONOMICO
18.00 Stage di balli popolari con Milena Bortolato
21.00 Folk Fiction LIVE!

##############################################################################################

Al Festival del Bene Comune troverete la birra del Birrificio Trevigiano, una garanzia!!

Il Festival è un EcoEvento certificato da SAVNO, saranno presenti i raccoglitori per la raccolta differenziata.
Tutte le stoviglie sono compostabili!

Organizzato con il contributo di Pizzeria Tortugas, Il Bersagliere, CGIL, Libreria Becco Giallo.
Con il patrocinio del Comune di Oderzo, Provincia di Treviso, Regione Veneto

Giovani per Oderzo

Torna il Festival del Bene Comune!

Da e , 12 giugno 2015 18:11

Img_2Torna anche quest’anno il Festival del Bene Comune, in una nuova entusiasmante edizione che si terrà venerdì 26 e sabato 27 giugno. In questo quarto appuntamento sarà approfondito il tema della partecipazione attiva dei cittadini e della solidarietà attraverso un ricco programma musicale e culturale che caratterizza da anni l’estate opitergina. Per la prima volta il festival sarà preceduto da una conferenza introduttiva che si terrà mercoledì 24 giugno durante la quale verrà proposta una riflessione sulla presenza di fenomeni mafiosi nel Nordest che impediscono il raggiungimento pieno della legalità e che, attraverso anche inquinamento e corruzione, vanificano l’espressione piena della democrazia. Continua la lettura 'Torna il Festival del Bene Comune!'»

La base c’è… ma non si vede

Da e , 12 giugno 2015 18:09

Img_1La vittoria di Luca Zaia era nell’aria: candidato forte di un partito da sempre molto votato in Veneto, il governatore uscente era evidentemente il favorito. Imprevedibili invece sono stati i risultati delle liste, le percentuali, le preferenze. Soprattutto è stato il pessimo risultato della candidata del centrosinistra, Alessandra Moretti, a lasciare molti con l’amaro in bocca: quello che doveva essere un testa a testa fino all’ultimo minuto, si è rivelato invece il peggior risultato del centrosinistra nel Veneto della seconda repubblica. Sulla candidata si è detto di tutto: dal maschilismo dei veneti, incapaci di votare una donna, alle scemenze su “ladylike” puntando il dito verso il bersaglio più facile, già duramente colpito dalla sconfitta. Continua la lettura 'La base c’è… ma non si vede'»

L’Irlanda ha detto si

Img_3Il 22 maggio scorso, oltre 3,2 milioni di irlandesi si sono recati alle urne per esprimere la loro posizione sul matrimonio egualitario: il Sì ha ottenuto ben il 62 per cento dei voti contro il 38 per cento dei No. L’Irlanda, paese con una solida tradizione cattolica, verrà ricordata per essere stato il primo paese ad approvare il matrimonio omosessuale attraverso un voto popolare. A partire dagli anni settanta si sono verificati nel paese forti e rapidi cambiamenti sociali e politici, portando nel 1993 alla depenalizzazione dell’omosessualità che fino ad allora era reato, nel 2010 alla legalizzazione delle unioni civili, fino arrivare al grande traguardo di oggi. Continua la lettura 'L’Irlanda ha detto si'»

L’Italicum che sbilancia i poteri

Da e , 12 giugno 2015 18:04

Italy's Minister for Constitutional Reforms and Parliamentary Relations Boschi looks on during a confidence vote at the Senate in RomeL’Italia dal primo luglio 2016 avrà una nuova legge elettorale, l’ ”Italicum”; almeno alla Camera. Il Senato, invece, nei piani del Governo non dovrebbe esser più eletto dai cittadini. Secondo la nuova legge, la singola lista che supera il 40 per cento dei voti ottiene un premio di maggioranza raggiungendo in tutto 340 seggi, cioè il 55 per cento del totale; se nessuna supera tale soglia è previsto un ballottaggio tra le due liste che hanno ricevuto più suffragi. Quella che risulta prima al ballottaggio si aggiudica il premio di maggioranza. Continua la lettura 'L’Italicum che sbilancia i poteri'»

Panorama Theme by Themocracy