Post taggati: scavi

Scavi archeologici: repetita iuvant!

Da , 7 marzo 2016 12:08

Oderzo-Stemma

Gutta cavat lapidem. La goccia scava la roccia. Il proverbio latino calza a pennello visto che si parla ancora di reperti romani. Una volta tanto, però, lo si fa per sottolineare un fatto positivo: la stampa riporta infatti che il sindaco reggente De Luca ha trovato un accordo con la Soprintendenza per la sistemazione delle ringhiere che proteggono l’area archeologica del centro di Oderzo. Una notizia davvero gradita, frutto dell’insistenza di tanti cittadini che a forza di segnalare la situazione di degrado – goccia dopo goccia – hanno smosso l’amministrazione a prendersi cura delle tracce del passato della nostra città. Continua la lettura 'Scavi archeologici: repetita iuvant!'»

Cosa rievochiamo a fare?

Da , 13 febbraio 2016 15:27

E’ notizia recente che una troupe televisiva della RAI abbia scelto di non effettuare riprese dei nostri reperti archeologici in favore del più moderno Teatro Cristallo e dello IAT (Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica).
La decisione degli operatori televisivi della televisione di stato riapre una questione che noi Giovani per Oderzo avevamo fatto presente all’amministrazione già un anno fa (con un articolo nello Strillone di Gennaio 2015) e che è stata ripresa anche da altre realtà locali come l’Associazione Cittadini Attivi: l’incuria e il degrado in cui versano i resti archeologici che testimoniano il passato romano di Oderzo.
L’amministrazione comunale si è sentita ancora una volta chiamata in causa, e l’ex sindaco ha preferito tacciare questa notizia come l’ennesimo tentativo di gettare fango sulla nostra bella e pacifica cittadina, che difetti non ha. Secondo il consigliere regionale Dalla Libera queste polemiche non fanno altro che generare una visione negativa di Opitergium, e quindi cattiva pubblicità per i turisti. L’ex sindaco si nasconde ancora una volta dietro a scuse pretestuose e ripubblica nella propria bacheca virtuale articoli della stampa locale che identificano Oderzo come uno dei centri in cui si vive meglio, elogiando ancora una volta il proprio operato, senza tuttavia rispondere nel merito della questione. Altri membri dell’amministrazione hanno detto che il degrado negli scavi è cosa attuale, minimizzando il problema che invece persiste da anni (difficoltoso che delle rampe arrugginiscano in poco tempo).
Qual è il senso di una rievocazione storica che riempie l’antica Opitergium di rappresentazioni classiche e banchetti enogastronomici, che veste figuranti (e politici della maggioranza) in tuniche romane, se non ci si cura di mantenere puliti e in ordine gli scavi archeologici che manifestano il passato di Oderzo? Chiediamo ancora una volta che venga effettuata una seria pulizia (rimozione del muschio, ri-tinteggiatura delle ringhiere metalliche, eliminazione di cartacce e di qualsiasi altra forma di rifiuto) per non rovinare la storia e il passato di Opitergium.

Turismo: non sono solo parole…

Da , 13 gennaio 2015 20:57
Img_3

Foto di Andrea Pizzinat

Il 2014 si è concluso con una polemica sul fatto che, secondo l’amministrazione comunale, la presenza di turisti a Oderzo risentirebbe delle critiche rivolte alla città via web e giornali.
Il vero problema non è quello che si dice di Oderzo ma quello che si trova una volta giunti in città: siamo sicuri che un turista in visita abbia sempre una buona impressione? Se, per esempio, avesse intenzione di visitare i nostri monumenti più importanti, le antichità romane, troverebbe le ringhiere del foro romano completamente arrugginite, noterebbe i rifiuti gettati sopra l’antica pavimentazione sotto la piramide e nel tunnel tra Piazza Grande e Piazza Castello, oltre che sui mosaici della domus, non riuscirebbe a leggere nulla dalla tabella informativa di fronte alla piramide. Continua la lettura 'Turismo: non sono solo parole…'»

Panorama Theme by Themocracy